Il natale è passato. Anche capodanno. E che cosa ci rimane? Un biglietto di auguri.

Digerito il panettone e chiusi i festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno, riaprono le aziende e ci si rimette al lavoro. Anche il 2014, secondo “gli esperti”, sarà un anno difficile in cui fare business e trovare nuovi clienti non sarà per nulla facile. Ma c’è chi già da diverse settimane ha iniziato a “lavorare” per il 2014, sfruttando addirittura il buon vecchio Babbo Natale.

Il periodo natalizio, si sa, è perfetto per fare marketing e comunicazione ma il rischio di creare una comunicazione fina a se stessa è alto. Ne abbiamo parlato nell’ultimo numero della rivista “ComunicAzione”, Xmas Edition.

Fare gli auguri per le feste è segno di educazione ma con un pizzico di malizia e creatività si può andare oltre al classico buon natale e gettare le basi per un’opportunità di business.

Oggi vogliamo presentarvi tre “case history” firmate dall’agenzia di comunicazione Tangherlini di Ancona, tre esempi di come sia possibile trasformare un momento tradizionale in un’occasione da non lasciarsi sfuggire.

Vi presentiamo Lucky X Mas.
Per i propri auguri di Natale, l’agenzia Tangherlini ha creato molto più di un semplice messaggio augurale. Ha creato una storia.
Quella di Lucky X Mas, un piccolo gadget portafortuna che raffigura Babbo Natale.

Al di là della simpatia suscitata dal piccolo Babbo Natale, con il piccolo oggetto l’agenzia ha trasmesso un messaggio chiaro: la creatività si sposa con l’innovazione.
Due concetti chiave dell’identità aziendale dell’agenzia e che anche a Natale trovano spazio e conferma.





Il babbo natale infatti è stato realizzato con una stampante 3d e rappresenta chiaramente un oggetto innovativo, unito alla creatività e al design del concept.
Ecco il video di come nasce Lucky X Mas.





L’invio a determinate aziende del particolare augurio natalizio ha creato inevitabilmente delle occasioni di contatto e di presentazione che permettono già nei primi giorni del nuovo anno di sviluppare delle vere e proprie strategie commerciali. Non semplici auguri natalizi.

Realizzare un oggetto con una stampante 3D permette la massima customizzazione dell’oggetto, rendendo addirittura il regalo “unico”. Per tirature più elevate, quando si deve contattare centinaia di aziende e persone, esistono possibilità diverse ed ugualmente all’altezza.

In questo caso vi presentiamo due soluzioni, cartotecniche, realizzate per due clienti molto diversi fra loro: un’azienda di arredamento ed una carrozzeria.
Entrambe le realtà hanno richiesto un particolare strumento per gli auguri di Natale che fosse accattivante e allo stesso tempo avesse un costo unitario non elevato.

Nel primo esempio è stato sufficiente ideare una soluzione cartotecnica che prevede l’accoppiamento fra tre tipi di carta con un “sottile” richiamo al Natale.
Un’idea molto pulita e minimal, in perfetto stile con il posizionamento aziendale del cliente.





Diversa infine la soluzione studiata e realizzata per la carrozzeria che, mantenendo comunque un costo unitario molto basso, ha realizzato un biglietto d’auguri con una forte interattività con il cliente. Una soluzione che ha richiesto il coinvolgimento diretto di chi riceveva il messaggio augurale e quindi con un valore ludico ed emozionale molto elevato.





Tre esempi di come gli auguri di Natale non sono soltanto “auguri di Natale”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone